FantaF1 : Risultati Imola 2020

E nell'anno dei circuiti ricordo non poteva mancare certo Imola.

Il terzo circuito italiano non delude le aspettative e regala uno show d'altri tempi. Certo forse un po' di ruggine qua e la nella gestione del circuito ma niente di che. Ad ogni modo, se mai dovesse ricapitare...un po' più tranquilli con i track limits che già è stretto.

Vince HAMILTON, e quando ti sbagli. In un mondiale che potrebbe essere a mani basse il più comodo mai conquistato. Inutile stare a speculare. Questo vince sia in condizioni normali che in mezzi campionati con circuiti ripescati dal ripostiglio.

Secondo BOTTAS, a cui hanno accorciato la corda che lega il suo avantreno al retrotreno di Lewis. Ne risulta un secondo posto un po' più vicino al compagno di squadra.

Terzo RICCIARDO, che sfrutta il caos degli eventi per raccimulare un altro podio importante. C'è da sperare che i tatuaggi non siano cumulativi, altrimenti ci troviamo Abiteboul con una skin anche peggio di quella di Prison Break.

Ennesimo DNF per VERSTAPPEN, vittima innocente di una delle strategie Ferrari più incredibili : lasciare detriti a terra per cecchinare le Mercedes. Eliminazione concorrenti e Drag Reduction contemporaneamente. Scusate se è poco.

Doppia TOP10 per Alfa Romeo, con GIOVINAZZI che mette in scena un rimonta di 10 posizioni (che è anche la migliore per chi se lo chiedesse) e RAIKKONEN che decide di portare le medie quasi fino alla Turchia, salvo poi essere redarguito dai box.

Ma andiamo con i risultati :

Vittoria a due con FABRIZIO DITE che accompagna ANDREA SPESSATO sul gradino più alto del podio. Per entrambi è la seconda affermazione quest'anno. Per Dite si tratta di una prestazione che vale più dell'oro e che lo proietta non solo sul podio ma anche in seconda posizione a mordere i calcagni di MARTELLO, l'attuale leader che questo weekend si deve accontentare dell'11esimo posto. Spessato invece approfitta dell'inciampo di molti per portarsi a soli 11 punti dalla top15 che coronerebbe una rimonta solida che dura da metà campionato.

Chiude il podio LUCA BALSAMO, che segue Dite sul podio in classifica generale spodestando lo storico leader ANTONIO FROIO, che vive un periodo più opaco rispetto agli standard e chiude a Imola solo 19°. Ma le speranze mondiale sono tutt'altro che svanite per lui.

Al quarto posto troviamo un altro guizzo di ENZO ZENI, il campione del mondo in carica, attuale guardiano della top15, che ci tiene ancora a farci sapere di cosa sia capace.

Quinto posto per ANDREA VETTORELLO, che si riprende dal capitombolo di portimao e porta a casa grandi soddisfazioni. Riaggancia infatti sia lo storico rivale MANGERUGA (20°) e il campione 2016 PICCIALLO (20°) entrando oltretutto in top10.

Dietro di lui, un quartetto d'eccezione popola il sesto posto con 32 punti previsione. Si comincia con GIUSEPPE DORONZO, che riesce ad infilare due ottimi piazzamenti consecutivi scacciando l'andamento sinusoidale che lo contraddistingue. Con lui MONTANARI, leader del 2019 per un lungo periodo, ci ricorda che il lupo perde il pelo, ma non il vizio. TONI SCHIANO fa tesoro di questi 38 punti che lo allontanano dal limite della top10 facendolo respirare. Con loro infine MICHELE DI BENEDETTO riesce a rientrare in top25, nonostante un mondiale che lo ha visto assente più di una volta.

Nessuno vuole essere escluso dalle top10, quindi in decima posizione troviamo ben 6 persone dalle zone più disparate della classifica. GUGLIELMO ANCILLOTTI continua a rosicchiare sugli avversari e si porta ora a un solo punto dalla top5. Il gia citato Martello accompagna GABRIEL ZENI, che deve questa volta cedere alla stretta del padre, ma che conquista un'ottima settima posizione in generale. MATTEO ZANIN infila un altro arrivo in top10 ed entra di diritto in top25 generale. PETRICCIONE, attuale leader del FantaGP, non riesce ancora a trovare la quadra con le quattro ruote, anche se immaginiamo che la sua testa sia giustamente dall'altra parte. FABIANI chiude questo incredibile sestetto; momento non facile per lui che non riesce a capitalizzare un piazzamento a podio in grado di rimetterlo seriamente in contesa per il titolo. In turchia sarà chiamato alla magia.

Prosegue il periodo no di CAMPEDELLI, che dall'ormai lontana seconda posizione in campionato sta scivolando sempre di più trovandosi ora in quinta. Un colpo di reni è ormai vitale.

 

Classifica generale come sempre consultabile dalla HOME o direttamente qui.

Appuntamento a fra pochissimo con la Turchia.

facebook

instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *