FantaF1 : Risultati Sahkir 2020

Bahrain. Penultima del 2020. Quella che decide in che situazione ci si presenta al gran finale. E' ora di analizzare la situazione.

Andiamo intanto con i risultati :

In un gran premio in cui è successo letteralemente di tutto era difficile ottenere una previsione con un punteggio basso. Si pensi solo al doppio podio Racing Point, Ocon secondo, Leclerc e Verstappen al motorhome a guardarla dallo schermo e le Mercedes quasi fuori dai punti.

Nonostante ciò, il vincitore di oggi, GABRIEL ZENI, riesce a ottenere una previsione, l'unica, al di sotto dei 40 punti. Piazzamento importantissimo ad una sola gara dalla fine, che lo catapulta fino al quarto posto in classifica generale, alimentando le speranze per un mondiale che potrebbe improvvisamente portarlo sul podio.

Secondo posto pesantissimo di FABRIZIO DITE, che approfitta del 18° posto di MARTELLO per portare a 16 lunghezze il vantaggio sul secondo in classifica generale.

Terzo ENZO ZENI, che non vuole saperne di arrendersi a questo 2020 che vede ribaltarsi le forze in campo in famiglia. Ormai però Gabriel è a 27 punti di distacco. Serve il miracolo, ma mai dire mai.

Quarto posto per un irriducibile GUGLIELMO ANCILLOTTI, anche lui in arrivo da una striscia positivissima che lo ha visto scalare la top10 ad una velocità inverosimile fino alla consolidata 3° posizione. Assieme a lui troviamo ancora una volta un gran piazzamento di RICCARDO MONTANARI, che riconquista così un importante top20, e TONY SCHIANO che con i 36 punti della 4° posizione comincia a sognare anche lui il podio in classifica generale.

Staccati di un solo punto previsione troviamo la coppia ALBERTO BODINI/LUCA BALSAMO. Il primo dimostra veramente di poter dire ancora la sua nelle 4 ruote, sebbene quest'anno la rimonta sia partita troppo in ritardo per finalizzarsi, il secondo invece perde, proprio per quel misero punto, la sesta posizione assoluta ai danni di Schiano, ma anche per lui le speranze di podio generale sono tutt'altro che svanite.

A chiudere la top10 del Sahkir un terzetto consegnato già da tempo alle leggende del FantaF1 e GP. PETRICCIONE insiste con gli arrivi in top10, dopo la vittoria del Bahrain, per cementare la nona posizione in top10, sebbene dal retro Enzo Zeni stia preparando gli estremi per il sorpasso. CAMPEDELLI recupera anche lui una certa costanza nei piazzamenti, mentre ringrazia gli acuti della prima parte di stagione che ancor'oggi lo mantengono aggrappato alla 4° posizione assoluta ai piedi del podio. PICCIALLO tira fuori l'ennesimo arrivo in top10 proprio quando sembrava che il campionato gli stesse sfuggendo di mano. Torna a mordere i piedi della top10, sperando nel granfinale.

I primi esclusi dalla top10 sono un altro terzetto di nomi non trascurabili. MANGERUGA scivola via dalla top10 con piazzamenti che recentemente lo hanno un po' ofuscato, ma l'olimpo dei 10 migliori è ancora aperto per lui. FABIANI paga la stessa sorte di Mangeruga in queste ultime 3 gare che lo hanno visto retrocedere dalla quarta all'ottava posizione in campionato. La cara vecchia 4° posizione dista però soli 12 punti, e anche il podio non è tanto lontano da definirsi affare chiuso per lui. Infine STEFANO FERRARO continua l'andamento sinusoidale che la visto per tutta la stagione teletrasportarsi in zone diverse della classifica letteralemente ad ogni gara. Segue Picciallo e precede Mangeruga in classifica, formando con loro un terzetto che, per dire, è chiuso in soli 5 punti.

La coppia SPESSATO-SERAFIN prende possesso della 15° piazza in Sahkir, esattamente come insieme si trovano 15° e 16° in classifica generale. Pare che la faida tra i due per prendere l'ultimo posto in top15, non abbia ancora un epilogo.

SPINILLO paga ancora una volta una stagione che non lo vede nella part alta della classifica come ci aveva abituati nel 2019 e immaginiamo che cuore e testa siano ormai già nel 2021. Condivide la piazza con il già citato Martello e precede FROIO di un solo punto previsione.

Assieme a Froio, GIACOPINI chiude la top20 con 55 punti previsione, precedendo nell'ordine ZANIN e DORONZO che chiudono la classfica dello Sahkir.

Ma andiamo ora a dare uno sguardo a come si presenta la classifica generale prima dell'ultima gara di campionato.

N.B. : Per le considerazioni a venire, si è considerato che, nella peggiore delle ipotesi, tra primo e ultimo ci sia una differenza massima di 40 punti.

Ad una sola gara dalla fine, Dite comanda su Martello e Ancillotti formando così il podio ufficiale pre-Yas Marina. Aggrappati alla speranza di essere incoronati vincitori del FantaF1 2020 rimangono ben 8 giocatori. Tanto a sottolineare ancora una volta che razza di campionati che riuscite a tirare fuori voi scalmanati.

MARTELLO deve chiudere un Gap di 16 punti, che significa che una sua eventuale vittoria costringerebbe DITE ad arrivare almeno in top10. Stesso discorso per ANCILLOTTI, che con l'ultima in Sahkir che chiuso il gap da Martello. Se ancillotti portasse a casa l'oro, a Martello non basterebbe nemmeno il secondo posto per difendere la classifica generale.

A 34 punti dalla vetta troviamo il quarto posto assoluto, condiviso da CAMPEDELLI e ZENI JR. Qui la questione è più ostica e le speranze più flebili, ma 34 punti sono un Gap colmabile nel caso in cui una vittoria arrivi insieme a degli ultimi posti ai danni degli avversari. Senza contare che la vittoria del campionato da parte di Zeni, comportarebbe il passaggio dello scettro direttamente da padre a figlio, restituendo a steering wheels la prima coppia padre figlio a vincere un mondiale. (Rosberg-Hill lavetevi proprio.)Dietro di loro, staccati rispettivamente di 4 e 5 punti, SCHIANO, BALSAMO e FROIO, chiusi in un solo punto, dovranno provare il tutto per tutto in un ultimo epico assalto che, per quanto improbabile, può ancora vederli sul tetto del mondo dopo Abu Dhabi.

Il nono giocatore va inserito per onore di cronaca e si tratta di FABIANI. I 46 punti di distacco dalla vetta sono una quantità pesante, tuttavia matematicamente è ancora in gioco per l'oro assoluto. E' chiamato ad appellarsi in tutto ciò in cui crede per generare il miracolo di Natale. A dirla tutta, un finale da Steven Bradbury, regalerebbe a questo assurdo 2020, un finale coerente e gradito.

13 giocatori in contesa per l'arrivo a podio in classifica generale. Il gap da Ancillotti terzo infatti, permette di includere nell'equazione anche PETRICCIONE e ZENI SR., che potrebbe quindi andare a chiudere sul figlio e ribaltare completmente la situazione in una sola gara. A 6 punti da Zeni e 47 dal podio, non si spegne matemeticamente neanche la fiamma del campione 2016 PICCIALLO ne quella di STEFANO FERRARO, che deve però sperare di portare a casa la vittoria in parallelo allo zero secco di Ancillotti.

Parlando di top5  siamo a 15 giocatori in contesa, con una classfica che si fa via via più compatta. Si aggiungono alla festa infatti MANGERUGA e SPESSATO, chiusi tra loro in un fazzoletto di 8 punti che li porta più o meno vicini ad un incredibile arrivo in top5.

Infine per la top10, difesa attualmente da ENZO ZENI con 563 punti, saranno ben 15 giocatori a contendersi un posto. Si aggiungono all'equazione infatti SERAFIN e BODINI, mentre escono Dite e Martello, gli unici due a essere già matematicamente in top10.

Tanti gruppi si sono delineati con il tempo e vedranno un epilogo tutt'ora incerto a Yas-Marina. Il più pesante è il gruppo in lotta per la quasrta posizione, con Campedelli, zeni, Schiano, Froio e Balsamo chiusi in soli 5 punti, con Fabiani a ottavo a soli 12 punti dal quarto.

12 punti anche tra Petriccione 9° e Mangeruga 13° che racchiudono al loro interno Zeni Sr., Picciallo e Ferraro.

Insomma, ad una gara dalla fine, assolutamente nulla è deciso e le certezze si contano sulle dita di una mano.

 

Con questo caos ci presenteremo ad Abu Dhabi, in cui l'epilogo presenterà il suo infausto conto.

 

 

 

facebook

instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *