FantaGP : Risultati Malesia 2019

Esistono storie che non esistono. Storie che è bello raccontare e che è bello ricordare. Questa signori miei non è la storia di Marquez.

Non è la storia della vittoria di Vinales che finalmente è arrivata. (mai una gioia per Mavericone). Non è nemmeno la storia del passato, come Steering vi ha abituato, o quella del Futuro, della quale effettivamente non sappiamo nulla nemmeno noi.

Oggi signore e signori. E' la storia di un finale che non è finito, di un record che viene per la prima volta stabilito.

Oggi.

Dopo 4 anni.

STEERING ANNUNCIA PER LA PRIMA VOLTA NEI SUOI FANTA, UN VINCITORE CON DELLE GARE DI ANTICIPO.

Situazione che si rivela per la prima volta a noi proprio nella prima edizione del FantaGP, dove Steering wheels ha deciso di allargare finalmente le vedute, accorciando il numero di ruote da impegare.

Arrivati a questo punto dell'articolo tutti voi avrete capito qual'è il nome che si cela dietro al vincitore del FantaGP, cosa che, alla luce della stagione, è effettivamente pari a chiedersi chi abbia vinto il campionato di MotoGP stesso.

ALBERTO BODINI

Si aggiudica, con una gara di anticipo, l'agognato titolo di CAMPIONE 2019 DEL FANTAGP by STEERING WHEELS. Coppa d'oro, che consegneremo a fine campionato (e che chiaramente non sarà d'oro), meritata con una leadership che è rimasta incontrastata per tutte le gare eccetto quella iniziale in un dominio da record poche volte sembrato in pericolo durante l'anno. Ci avevano provato i soliti noti a spezzare le speranze del campione. ANTONIO D'ANGELO, MATTEO RICCARDI, GABRIELE GIACOPINI, GIACOMO GIUNCHI e ANTONIO PETRICCIONE. Per tutto il campionato li dietro a darsele di santa ragione e nel frattempo a cercare di chiudere sul capo fila incontrastato. Ci erano arrivati molto vicini, nell'intorno di Silverstone, con uno scarto punti fermo a 20 punti, meno di una vittoria. Ma la pressione non è bastata, ora, di questa avventura quasi alla conclusione, rimane la lotta più serrata mai vista per il podio (anch'esso riservante 2 trofei, che non saranno di argento e bronzo).

Occhi aperti quindi l'ultima decide l'ordine d'arrivo della prima edizione del FantaGP, quella che tutti ricorderanno quando fra 50 anni si racconteranno le storie ai propri nipoti.

Ma andiamo a vedere quale ordine d'arrivo, in Malesia, ci ha portato a tutto ciò.

La Malesia è destinata ad essere la gara dei record. Lo dimostra l'ordine d'arrivo che, nello stesso identico weekend in cui succede per il FantaF1, vede 3 vincitori a pari merito sul podio. Quanto adoro ste situazioni surreali in cui succede di tutto. Il primo dei primi (per citazione in articolo) è ANTONIO D'ANGELO, che con l'ennesimo colpo di reni della stagione cerca in tutti i modi di mantenere vive le speranze campionato con un altro fantastico primo posto che gli restituisce comunque la leadership del gruppo inseguitori. Purtroppo per lui uno degli altri primi è proprio lo stesso ALBERTO BODINI, che con una vittoria mette la parola fine alle speranze di tutti con decisione magistrale. Ultimo (sempre e solo per citazione) il sempre verde STEFANO BOTTI, altra favola sportiva del nostro campionato, entrato in equazione solo dal GP di Francia e da allora impiegato in una rimonta senza fine che vedremo fino a dove l'avrà portato dopo Valencia. A scendere troviamo GIACOMO GIUNCHI, che si accontenta questa volta dei piedi del podio con una previsione che si ferma a 5 punti previsione da quella degli inseguitori, andando però così a chiudere sui suoi diretti avversari. Segue ANTONIO PETRICCIONE, impegnato, come anche Bodini, ad occupare posiioni di alto livello anche nel caro vecchio FantaF1. A lui il merito di essere colui che ha totalizzato più punti dal ritorno dalla pausa estiva. 123. seguito da Bodini a 120, Giunchi a 114 e Botti a 113. Chiudono infine GABRIELE GIACOPINI, un po' in affanno in questa parte finale ma con speranze campionato ancora accesissime, così come MATTEO RICCARDI, solo 9°. Seguito da VALERIO MANGERUGA e LUCA TOPPANO, un po' più attardati rspetto al primo gruppo inseguitori, ma capaci, come hanno dimostrato durante il corso del campionato, di grandi imprese motoristiche.

Classifica generale come sempre consultabile dalla HOME o direttamente qui.

Appuntamento a questo fine settimana, con l'ultima di campionato e gli ultimi punti a disposizione. Signore e signori, tocca a Valencia.

facebook

instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *